pianetadonna.it

Come cucinare l’agnello in umido

come-cucinare-l-agnello-in-umido

Normalmente si sente dire ho arrostito l'agnello, ho fatto agnello arrosto, al ristorante ho mangiato l'agnello arrostito… ma perchè non variare il secondo usando sempre carne d'agnello come base? Ecco come cucinare l'agnello in umido e fare una bellissima figura!

Istruzioni
Difficoltà
  1. Disporre i pezzi di carne in una casseruola abbastanza larga, salare e far soffriggere con 4 cucchiai di olio d'oliva.

    Dopo dieci minuti da inizio cottura aggiungere la cipolla tritata e la carota anch'essa tritata e soffriggere, aggiungere olio se necessario senza esagerare.

    Soffritto bene il tutto aggiungere poco alla volta un bicchiere di vino bianco e coprire la casseruola.

  2. Lasciar cuocere sino ad assorbimento completo del vino ed aggiungere, quindi, del brodo (se ne avete da parte) o acqua calda poco alla volta.

    Lasciar cuocere la carne con il suo sughetto ancora per 30 minuti rigirando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.

    Infilzate un pezzo di carne con la forchetta e verificarne la cottura anche assaggiando il brodo ed eventualmente aggiustate di sale.

  3. Tenete la carne sempre ben coperta dal suo sugo, rimestate dolcemente e lasciate cuocere sempre a casseruola coperta sino a cottura ultimata, verificando di lasciare del sugo, che servirà come intingolo.

    Spegnere la fiamma e disporre i pezzi di carne d'agnello in un piatto da portata e coprire con il suo sugo di cottura.


di Lilyan 15 dicembre 2009
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

5
Commenti

Presa di Coscienza domenica, 4 marzo 2012

Agnelli

Ciao a tutti!
Sfogliando le pagine su internet, non ho potuto fare a meno di soffermarmi nel Vostro Blog.
Vi rubo 5 minuti della vostra attenzione per farvi notare la necessità di sensibilizzare i lettori ad un progressivo cambiamento di alimentazione più sana.
Purtroppo la carne, per quanto sia buona, nasconde dietro di se tantissima sofferenza e tragiche morti.

Vi invito ad approfondire la lettura leggendo
La vera storia dell'Agnello di Dio.
http://presacoscienza.blogspot.com/2012/02/la-vera-storia-dellagnello-di-dio.html
Naturalmente attendo di conoscere i vostri commenti!

n° 3
Andrea.C venerdì, 6 aprile 2012

R: Agnelli

nascono tutti in pochi giorni i maschi vengono eliminati ne basta uno per molte femmine :pecore ,capre.dromedari cammelli.lama,bovini,(conigli si castrano da soli),galline i galli in eccesso diventano capponi.

davide lunedì, 17 settembre 2012

R: R: Agnelli

ottimo..grazie a tutti per l'aiuto!!!!

Paola venerdì, 2 marzo 2012

paolasandei@gmail.com

"Non cucinate poveri esseri appena nati, anche loro hanno una madre e anche se non è "umana" come voi soffre quando glieli tolgono. Pasqua non deve essere la strage degli innocenti... guardate cosa c'è dietro il piatto, con occhi nuovi, occhi umani che provano empatia per tutte le specie viventi, non solo per la propria"

n° 2
anna domenica, 14 novembre 2010

Speriamo abbia seguito bene la ricetta

Ciao, per la mia prima volta mi sn cimentata nella cottura dell'agnello....seguendo la tua ricetta spero di fare un figurone, ho 12 persone invitate!

n° 1
Chiudi
Aggiungi un commento a Come cucinare l’agnello in umido...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori
Ultime Guide e Articoli di Guide di cucina