Come fare le cipolline in agrodolce da conservare

Alice

Servite fredde o calde, le cipolline in agrodolce, con il loro sapore stuzzicante, sono perfette sia per antipasto sia per accompagnare secondi piatti a base di carne. La varietà più indicata per questa preparazione è la Borettana, di forma rotonda e schiacciata.

Scopri come fare
Difficoltà
  1. Sbuccia le cipolline, togliendogli eventualmente lo strato più esterno. Metti sul fuoco una pentola contenente un litro di acqua leggermente salata. Quando sarà bollente tuffaci dentro le cipolline. Dovranno cuocere per 3 minuti dalla ripresa del bollore. Scolale bene e adagiale su un telo da cucina.

  2. Versa in una casseruola l'olio, l'aceto, il sale, lo zucchero, il pepe nero e i chiodi di garofano. Mescola con un cucchiaio di legno fino a che il sale e lo zucchero non siano perfettamente sciolti e porta il liquido ad ebollizione. Cala le cipolline nella casseruola. Abbassa la fiamma. Devono cuocere per altri 3 minuti o poco più, se tastandole con una forchetta risulteranno ancora troppo dure.

  3. Sistemale, con delicatezza, ancora calde e ben sode, all'interno dei contenitori di vetro.
    Versaci sopra il liquido di cottura ancora bollente, che le dovrà ricoprire completamente.Chiudi accuratamente i barattolini, lasciali raffreddare e sistemali in un luogo fresco ed areato. Dopo un mese le cipolline in agrodolce saranno pronte per essere servite.

Caricamento in corso: attendere qualche istante...
Roberto giovedì, 7 novembre 2013

Mancano gli ingredienti

Mancano gli ingredienti o io non li trovo????

n° 1
Tommasina sabato, 9 novembre 2013

R: ingredienti

scusate ho 2 kg di cipolline quanto sale,zucchero acqua e aceto ci vogliono x 2 kg?

Aggiungi un commento a Come fare le cipolline in agrodolce da conservare...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori