pianetadonna.it

Ricette simili Non ci sono articoli correlati per questo articolo
Speciale Non ci sono articoli correlati per questo articolo

Come preparare in casa il tonno sott'olio

come-preparare-in-casa-il-tonno-sott-olio

EBBENE SI! E' PROPRIO COSI'! FINALMENTE AVREMO LA POSSIBILITA' DI PREPARARCI DA SOLI IN CASA IL TONNO E CONSERVARLO SOTT'OLIO. BASTA POCHISSIMO TEMPO ED UN MINIMO IMPEGNO PER GUSTARCI UNA PRELIBATEZZA! PREFERIRETE SICURAMENTE D'ORA IN POI PREPARARLO SEMPRE DA SOLE CON LE VOSTRE MANINE PIUTTOSTO CHE COMPRARE QUELLO IN SCATOLA!

Istruzioni
Difficoltà
  1. Il tonno è un pesce di mare abbastanza grande, ha il dorso blu scuro e i fianchi argentati. La sua carne é pregiata, rossastra, molto gustosa. Si trova in commercio fresco, surgelato o in scatola. Per preparare tonno sott'olio occorrono due giorni d'impegno. Un pò di tempo a disposizione é necessario ma il risultato non è da paragonare: preferisci il tonno acquistato in scatola o quello preparato con le nostre manine? Sei pronto/a per iniziare l'opera?

  2. Ecco ciò che occorre:
    Ingredienti:
    - Tonno (meglio in tranci) 1 kg;
    - sale marino (circa 100 gr);
    - acqua (poco più di un litro);
    - olio extra vergine d'oliva;
    - alloro.

    Se hai preso il tonno intero devi eliminare le interiora, incidendo il dorso sotto le branchie, ed estraendole. Taglia le pinne con delle forbici robuste. Elimina le squame facendo passare il coltello dalla coda verso la testa. Sciacqua abbondantemente sotto acqua corrente e salata. Se invece hai preso tranci lavali con acqua salata.

  3. Sciacqua il tonno in acqua fredda, in modo che perda la maggior parte del sangue. Ripeti l'operazione fino a quando l'acqua rimarrà limpida. Fai bollire l'acqua salata e dopo immergici i tranci di pesce e una foglia di alloro e lascia per circa 1 ora a fuoco medio.

    A cottura ultimata scola il pesce e appendilo in modo che sia inclinato, coprilo con un panno pulitissimo (per 24 ore). Il giorno dopo dedicati alla sterilizzazione dei barattoli. Inseriscici poi il tonno, pigialo bene e ricoprilo di olio, tappa ermeticamente.

    I tranci di tonno devono avere un odore delicato, gradevole. Il colore deve essere brillante, vivo, le squame aderenti, la pupilla nera, non arrossata. Prova a premere la polpa con un dito: se rimane l'impronta, vuol dire che il pesce non è fresco ma è stato pescato già da diverso tempo o scongelato. Se il tonno è molto fresco, è possibile anche congelarlo, a -18°C, e così si può conservare 3 mesi.

Approfondimento

Non ci sono articoli correlati per questo articolo

Leggi anche:

Non ci sono articoli correlati per questo articolo

di marlaunapoli 4 ottobre 2009
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a Come preparare in casa il tonno sott'olio...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori