Come preparare la zuppa di fave di Sant'Antonio

gilmore

La zuppa di fave è, una vera e propria ricetta che appartiene alla tradizione popolare e, andrebbe preparata proprio il 17 di gennaio per ricordare Sant'Antonio che, in quella data, liberò dal diavolo una famiglia di contadini. Va detto che, è una ricetta molto semplice, adatta a festeggiare questo grande Santo, che della semplicità ha fatto virtù.

Scopri come fare
Difficoltà
  1. Inizia la lavorazione dalle fave.
    Prendile e sgranale, metti sul fornello un tegame con acqua e, quando bolle, aggiungi sale e inseriscile affinchè si lessino per bene.
    A parte, prepara la cicoria selvatica.
    Lavala e immergila in un altro tegame, sempre con acqua bollente e sale, lasciandola a cuocere per almeno 10 minuti.

  2. Il compito della lessatura della cicoria, devi saperlo, è anche quello di toglierne il sapore amaro per cui dovrai, a circa metà cottura, toglierla dal fuoco, scolarla, riempire con nuova acqua e reinserire la cicoria per completare l'operazione.
    Quando le fave ti sembreranno cotte a puntino, (e il segnale è che tenderanno a sembrare una purea), toglile dal tegame e impiatta subito.

  3. Prendi i crostini caldi, che avrai preparato in precedenza e, ponili ad ornamento su ogni piatto.
    Completata l'operazione, è il momento di inserire la cicoria selvatica, (non prima di averla scolata per bene), di insaporire con un giro di olio extravergine, correggere con sale e pepe e servirlo.
    La ricetta presentata, è adatta per 4 commensali.

Caricamento in corso: attendere qualche istante...
Aggiungi un commento a Come preparare la zuppa di fave di Sant'Antonio...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori