pianetadonna.it

Come trattare l'uva per fare il vino in casa

come-trattare-l-uva-per-fare-il-vino-in-casa

Il vino, si sa, è considerato il nettare degli dei. Bevuto moderatamente (un bicchiere a pranzo e un altro a cena) fa bene alla salute perchè contiene antiossidanti e polifenoli che combattono i radicali liberi responsabili dell'invecchiamento del nostro organismo.

Istruzioni
Difficoltà
  1. Compra dell'uva bianca i nera. Togli il raspo e schiaccia l'uva con le mani in una bacinella. Lascia a riposo l'uva schiacciata che inizierà a bollire. Se vuoi un vino chiaro e leggero lascia riposare l'uva per 24 o 48 ore.
    Se vuoi ottenere un vino scuro e forte, lascia l'uva a riposo per 4 o 5 giorni.
    Se l'uva è bianca lasciala a riposo di più.

  2. Scola l'uva con uno scolapasta e metti il succo che ne esce in una damigiana, poi passa al torchietto tutto quello che ti è rimasto nello scolapasta e spremi ben bene il tutto.
    Avrai così dell'altro succo più denso che dovrai unire al precedente nella damigiana.
    Ripeti l'operazione di torchiatura almeno due volte.

  3. Tappa la damigiana con un apposito "sfiato ad acqua" che troverai in vendita in qualsiasi agraria.
    Il mosto inizierà a bollire e tu ne vedrai le bollicine nello sfiato. Quando non vedrai più bollicine, vorrà dire che il mosto è diventato vino.
    Togli lo sfiato e tappa con un tappo di sughero. Consuma il vino dopo circa sei mesi.

Consigli utili

Travasa il vino qundo la luna è mancante, in assenza di vento e di pioggia.

di sapientina 16 novembre 2009
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a Come trattare l'uva per fare il vino in casa...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori
Ultime Guide e Articoli di Guide di cucina