pianetadonna.it

Ricette simili Non ci sono articoli correlati per questo articolo
Speciale Non ci sono articoli correlati per questo articolo

Come preparare il tonno sott'olio

come-preparare-il-tonno-sott-olio

Le scatolette e i barattoli di tonno che si trovano in commercio a volte non ti soddisfano? Sono care o il tonno non è di buona qualità? Io ti propongo una soluzione: ti insegno come preparare il tonno sott'olio in casa tua, con poco impegno e poca spesa.

Istruzioni
Difficoltà
  1. Naturalmente la prima cosa che devi fare è procurarti del bel pesce fresco. Io abito in un paese di pescatori perciò non è un problema reperirlo ma se puoi recarti in un mercato del pesce o hai una pescheria di fiducia riuscirai a trovarlo facilmente.
    Ti consiglio di comprare tonni di almeno mezzo chilo l'uno in modo da ottenere dei bei filetti.

  2. Il tonno va pulito togliendo la testa e le viscere; per facilitare la cottura elimina anche la coda che occupa solo spazio in pentola.
    Lascia i tonni interi e mettili un paio d'ore in una ciotola sotto l'acqua corrente in modo da fargli perdere più sangue possibile. In cottura il sangue potrebbe rendere il pesce amaro e rischieresti di rovinare tutto.

  3. Metti in una pentola capiente tutto il tonno e coprilo d'acqua. Aggiungi il sale e inizia a far cuocere.
    La proporzione degli ingredienti per questa proporzione è di 500 grammi di sale da aggiungere all'acqua per ogni chilo di pesce netto, ossia di pesce pulito.
    Fai riscaldare e bollire il pesce per almeno un oretta.
    I tempi di cottura possono variare a seconda della pezzatura del tonno, resta comunque la regola che quando si stacca dalla lisca il pesce è cotto.

  4. Scola i pesci e puliscili eliminando tutte le spine, la pelle e eventuali parti scure che come ti ho già detto sono leggermente amare.
    Metti i filetti ottenuti su uno strofinaccio e copri bene per evitare che vi si appoggino insetti o altro.
    Il tonno deve essere ben asciutto perciò ti consiglio di lasciar passere almeno 12 ore prima di metterlo nei barattoli.
    Mi raccomando sterilizza e asciuga bene i barattoli prima di usarli.

  5. Metti i filetti di tonno all'interno dei barattoli: nn preoccuparti di lasciare spazi perché l'olio li coprirà totalmnte eliminando l'aria.
    Se prepari piccole quantità non c'è bisogno di creare il sottovuoto. Chiudi solo bene i tappi e lascia qualche giorno che il tonno assorba l'olio.
    Al contrario se ti sei fatta una scorta per l'inverno devi assolutamente bollire i barattoli; disponili in una pentala separandoli con un canovaccio in modo che durante il bollore non si urtino. Fai bollire per 30 minuti, lascia raffreddare senza toglierli dalla pentola e ripeti l'operazione altre due volte.

Consigli utili

  • Puoi aggiungere del peproncino in scaglie all'olio, se ti piacce il cibo piccante

Approfondimento

Non ci sono articoli correlati per questo articolo

Leggi anche:

Non ci sono articoli correlati per questo articolo

di nina79 16 settembre 2010
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

5
Commenti

Rosanna martedì, 27 novembre 2012

Signora

Io ho già fatto i procedimenti 10 giorni fa, potrei metterlo a bagno adesso? Perché esce un po' di olio dall'orlo del barattolo?

n° 2
nina79 lunedì, 11 ottobre 2010

piccola variazione

Mi sono resa conto di aver commesso un errore nelle dosi del sale.
La dose è 75 grammi di sale per ogni chilo di pesce senza testa ne viscere!
in questo modo otterrete un tonno favoloso!
Fatemi sapere come vi è venuto!
Ciao Nina

n° 1
Mimmo mercoledì, 21 settembre 2011

R: piccola variazione

Io dico sempre ,che prima di pubblicare su vari blog delle cose, bidogna prima sapere di cosa si parla, e adesso ti spiego perchè, innanzitutto il tonno deve bollire per 3 ore, seconda regola si usa, 90 gr di sale ogni chilo di pesce pulito, e coprire con acqua da coprire il pesce, terza regola, e di farlo bollire per creare il sottovuoto, minimo 30 minuti, minimo !! su vasetti già caldi fatti bollire precedentemente, altrimenti il botulino non lo uccidi, fatto questo ,dopo circa 3 mesi da luogo fresco e asciutto al buio, si potrà gustare il tonno fatto in casa, ma seguendo determinate regole, non come hai scritto tu nel blog, con 75 gr di sale come dici tu, il tonno si perde, già testato tanti anni fa, sono un pescatore professionista, che pesca questi pesci ogni anno fra agosto e novembre i nautunno, periodo della passa, quindi, qttenti al botulino, botulino = intossicazione del sangue, a volte morte, chiunque vorrà fare i ltonno sott'olio, che segua le mie dritte...

Alberto domenica, 11 novembre 2012

R: R: piccola variazione

OK, cosi e solamente così si fa il tonno, perchè se non fai così, quando apri i barattoli devi scappare da casa per la puzza ed il gas che emana il tonno andato male, esperienza personale

eglis mercoledì, 31 ottobre 2012

R: R: piccola variazione

salve Mimmo. sono molto contenta per la sua spiegazione. Mi direbbe per favorem per quanto tempo posso consevare el tonno fatto in questo modo?Grazie, e vi auguro buone giornata.

Chiudi
Aggiungi un commento a Come preparare il tonno sott'olio...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori